D&D Italia » Regole » Caratteristiche » Ispirazione

Ispirazione

L’ispirazione è una regola che il GM può usare per ricompensarti per aver interpretato il tuo personaggio in modo aderente ai suoi tratti di personalità, ideali, legami e difetti. Usando l’ispirazione, puoi attingere al tuo tratto di personalità della compassione verso gli oppressi per ottenere una spinta in più nel negoziare con il Principe dei Mendicanti. Oppure l’ispirazione potrebbe permetterti di fare appello al tuo legame a difendere il tuo villaggio natio per sconfiggere gli effetti di un incantesimo di cui sei vittima.

Ottenere l’Ispirazione

Il GM può scegliere di darti l’ispirazione per diversi motivi. Di solito i GM l’assegnano quando interpreti i tuoi tratti di personalità, cedi alle penalità presentate da un difetto o legame, o riesci in qualche modo a dar vita al tuo personaggio in modo convincente. Il GM ti comunicherà il modo in cui puoi ottenere ispirazione durante la partita.
L’ispirazione la si ha o non la si ha: non si possono accatastare “ispirazioni” per usarle in seguito.

Usare l’Ispirazione

Se hai ispirazione, puoi spenderla quando effettui un tiro per colpire, tiro salvezza o prova di caratteristica. Spendere l’ispirazione ti fornisce vantaggio su quel tiro. Inoltre, se hai ispirazione, puoi ricompensare un altro giocatore per una buona interpretazione del personaggio, manovra astuta, o anche solo per aver fatto qualcosa di eccezionale nel gioco. Quando un altro personaggio dei giocatori fa qualcosa che davvero contribuisce alla storia in modo divertente e interessante, puoi rinunciare alla tua ispirazione per darla a quel personaggio.